Dietro le nuvole, il sole brilla ancora.

Ci sono giorni in cui mi chiedo come mai le nuvole riescano a coprire il sole così velocemente e così efficacemente. Sono quei giorni in cui dimentico deliberatamente che il mio sole interiore si può nascondere solo con il mio permesso.
Sono quei giorni in cui tutto sembra più difficile, e magari proprio ieri avevo tutto chiaro e il sole brillava forte!

Però so anche che non può durare in eterno e che a un certo punto arriva il momento di soffiare via quelle nuvole.

Non farti abbattere dalle prime difficoltà che incontri, e nemmeno dalle seconde, dalle terze…e nemmeno quando tutto sembra remare contro!
Lo so cosa stai pensando: “Si fa presto a scrivere, ma quando stai passando quello che sto passando io, le parole non bastano!”

Ognuno di noi è in cammino, ognuno di noi sta sperimentando la vita con le sue gioie, la sua pienezza ma anche le sue difficoltà.
Quello che ho imparato è che abbiamo delle inestimabili risorse che spesso sottovalutiamo.

Spesso accettiamo (o subiamo) situazioni che ci mettono alla prova molto più duramente di quanto farebbe il nostro impegno per cambiarle.
Ma la nostra mente NON PUO’ CREARE CIO’ CHE NON CONOSCE O IMMAGINA e ci suggerisce la sua unica soluzione: Rimanere nella strada vecchia anziché osarne una nuova per il semplice fatto che è terrorizzata dal lasciare ciò che è noto e abituale per avventurarsi nell’ignoto.
E questo schema viene riproposto continuamente a prescindere dalla sofferenza che stiamo vivendo: per la mente è una condizione NOTA, e pertanto, SICURA.

Scegliendo di assumerti la responsabilità della tua vita, puoi anche scegliere di focalizzare dove vuoi arrivare e di non rammaricarti se la strada non è quella che avevi previsto: l’Universo ti porterà alla meta sfruttando le difficoltà per insegnarti qualcosa che ti servirà lungo la strada stessa!

E’ proprio così: GRANDI CRISI PORTANO GRANDI CAMBIAMENTI e possiamo scegliere di trasformare ogni difficoltà in occasione per realizzare la nostra felicità quanto prima.

Questo è il mio augurio di oggi per te.

La svolta potrebbe essere dietro l’angolo, possiamo farcela <3

“Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilita’ di cambiarle.”
Denis Waitley

Amore e luce.

Marco Fincato

Firma

                                                                                                                                                                                                            http://www.liberodivolare.com/thetahealing/seminari_th.html

donna palloncini2

Siamo nati per amare e non per soffrire.

Quante volte hai sentito dire (o creduto) che grazie alla sofferenza si diventa forti e che solo i risultati raggiunti con fatica, rinuncia e sacrificio, hanno valore e ci fanno evolvere davvero?
Ma sarà vero che la strada verso la felicità, per essere efficace, deve essere costellata di cadute, salite e faticose arrampicate?

Credo che sia uno dei più grandi equivoci (o paure/scuse della mente) per cui molto spesso abbandoniamo o rinunciamo ancor prima di cominciare.

C’è una linea sottile ma molto ben marcata che fa la differenza fra impegno, costanza, determinazione e sofferenza, sacrificio e rinuncia.
E’ per questo che la strada che fa perseguire un obiettivo con amore, fiducia e costanza porta molto più lontano di quella che passa attraverso sacrificio, lotta e rinunce; ed il motivo è molto semplice: siamo nati per amare e non per soffrire!

Credo che ognuno di noi abbia il diritto di crescere ed evolversi attraverso la gioia anziché attraverso la sofferenza.
La strada vero la felicità può anche prevedere lunghi tratti in discesa e non per questo sarà meno valida. Anzi, sostituendo sacrificio, sfida e sofferenza con amore, fiducia e pazienza, il traguardo sarà ancora più vicino.

Pensa al fatto che quando pianti un seme, sai che dovrai aspettare per vederlo germogliare e crescere.
Sai già che se lo annaffierai ogni giorno crescerà rigoglioso.
Sai anche che più il terreno è buono e meglio crescerà.
Nessuno si sognerebbe di smuovere il terreno dopo due giorni perché ancora non è germogliato nulla!!

Alla stessa maniera, quando intraprendi un passo in un percorso nuovo che può trasformarti in una persona migliore, trova la pazienza di aspettare il tempo necessario per vedere i risultati.
Non avere fretta di dichiarare un fallimento affermando che non succede nulla perché non hai faticato abbastanza!

Per dare una svolta e far sbocciare la tua vita, potrebbe occorrere del tempo ma quello che nel frattempo puoi fare è, con cieca fiducia che succederà, annaffiare ogni momento della tua vita con gioia, gratitudine e amore.

PS: Impegno e costanza non sono sinonimi di sacrificio e sofferenza. <3

Amore e luce.

Marco Fincato

Firma

 

 

http://www.liberodivolare.com/thetahealing/seminari_th.html

 

piantinaa2

Coincidenza o Attrazione? – Introduzione

“Piove sul bagnato”.
Chi non ha mai detto almeno una volta questa frase e affermato questa incontrovertibile verità?
Si, incontrovertibile quanto la Legge di Murphy!

Quando la sentiamo, puntualmente la associamo a qualcosa che va storto e più di una volta mi sono chiesto come mai siamo tanto bravi a sottolineare tutte le sciagure e le sfighe (si, passatemi il termine!) quotidiane.

Ma come mai siamo altrettanto bravi a dimenticare e omettere le cose positive?
Lo sapevi che ‘piove sul bagnato’ anche in positivo?
Non ti sei accorto che lo sperimentiamo quotidianamente ma non ci facciamo nemmeno caso?

Le leggi “Piove sul bagnato” e “Legge di Murphy” esistono ed agiscono costantemente ma molti di noi non ne conoscono i principi e nemmeno il funzionamento e preferiscono chiamarle “Sfortuna, sfiga, jella, caso….o fortuna, coincidenza, cu*o..”.

In realtà un nome che le accomuna ce l’hanno ed è “LEGGE D’ATTRAZIONE.

Già vedo le diverse reazioni che vanno dal “che cavolate” al “che noia, so già tutto”, passando per il “tanto non funziona, specialmente con me”.

Sono state scritte (e dette) inestimabili quantità di parole a riguardo, eppure ancora per molti di noi questa Legge Universale è ancora poco nota, o, meglio, ancora poco utilizzata consapevolmente.
Si, perché il segreto per sperimentarne gli effetti sta nel comprenderne la semplicità e la linearità.

La Legge d’Attrazione dice una sola cosa: “Noi attiriamo le frequenze che emettiamo”.

Non dice altro.
E, detta così, è fin troppo facile.

Ma la nostra mente adora complicare le cose semplici e ci suggerisce immediatamente obiezioni e contro-teorie per giustificare il fatto che non ha la minima intenzione di lasciare la strada vecchia per la nuova!

Cosa sono queste FREQUENZE?
Siamo corpi elettromagnetici e il campo energetico (gli atomi!) di cui siamo fatti, ha una ‘frequenza’ (molti amano chiamarla ‘vibrazione energetica’) che si espande anche oltre il corpo fisico.

Prova a immaginare una corda di una chitarra o un elastico teso: quando la pizzichi, inizia a vibrare, ed è proprio quella vibrazione (frequenza) che produce un suono.
Immagina che questa frequenza faccia vibrare gli atomi intorno alla corda e si propaghi di atomo in atomo, fino alle tue orecchie: è così che il suono arriva a te!

Quella vibrazione (frequenza elettromagnetica) si è, di fatto, propagata interferendo con la iniziale vibrazione del campo energetico fra la corda e il nostro orecchio..o pensavate che fra la corda che vibra e l’orecchio che ne percepisce il suono (frequenza vibrazionale) ci fosse il vuoto??
(Giusto per puntualizzare, con una banale ricerca potete conoscere le specifiche frequenze di ogni nota musicale).

Ecco, anche noi ‘vibriamo’.
Anche il nostro cervello ha le sue frequenze.
Le nostre emozioni, il nostro stato d’animo, i nostri pensieri, le nostre sensazioni, modificano costantemente la nostra frequenza elettromagnetica.

IL MONDO INTORNO A NOI, come il suono della chitarra, VIENE CONDIZIONATO DALLE NOSTRE FREQUENZE facendoci da specchio e riportandoci esperienze di pari frequenza.
Rabbia, rancore, paura, rimpianto, competizione, odio…: basse vibrazioni.
Amore, gioia, serenità, gentilezza, gratitudine…: alte vibrazioni.

Quindi, l’unico modo per usarla a nostro favore è conoscerla, un po’ come scegliere se andare controvento remando o issare la vela e farsi portare dal vento stesso.

1) Inizia dal riconoscere il tuo stato d’animo durante la giornata e cerca di riportare i tuoi pensieri e le tue sensazioni a una vibrazione più elevata possibile (ti rimando al mio articolo sulla gratitudine).

2) Porta la tua attenzione su cosa vorresti nella tua realtà, dedicando qualche minuto a visualizzare ad occhi chiusi la tua vita con i cambiamenti che desideri (come fossero già accaduti) e percepisci la gioia che ne deriva.

3) Pensa in positivo e renditi conto puoi anche scegliere di vedere il bicchiere mezzo pieno!

Nella seconda parte, analizzerò un altro aspetto fondamentale: lavorare sui nostri condizionamenti inconsci come chiave per sbloccare la nostra vita.

“L’universo è pazientemente in attesa di donarti ciò che desideri.”
(Gary Quinn)

Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

http://www.liberodivolare.com/thetahealing/onde_th.html

 

mente tramonto 001

Come gli altri mi trattano è il loro percorso. Come reagisco è il mio.

Ci sono giorni in cui nonostante il sole fuori, sembra che non voglia smettere di piovere dentro.
E ci sono giorni in cui piove anche fuori e sembra davvero difficile scorgere un po’ di luce.
E’ una condizione che tutti abbiamo sperimentato almeno una volta.

Per far tornare il sole, molto spesso si ricorre a una strategia abbastanza collaudata: la difesa ad oltranza!
Chiudere le porte per difenderci non è l’unica reazione possibile alle sofferenze ma è quella che abbiamo adottato per secoli.

Non credo sia la soluzione migliore, semplicemente perché, osservando la nostra vita, queste barriere e questi muri ci hanno inizialmente schermato da ulteriori sofferenze ma hanno anche indebolito alla base la nostra capacità di amare e di ricevere amore e, di fatto, alla lunga ci hanno schermato anche dalla sua splendida luce.
A dire il vero, non sono nemmeno d’accordo sul fatto che sofferenze e ferite ci facciano crescere e ci rendano più resistenti: siamo apparentemente più forti grazie alle ferite, ma in realtà siamo solo più ‘chiusi’ e più vulnerabili di quanto non sembri.

Ho imparato una importante lezione: non esiste ferita che non possa guarire, perché, per come la vedo io, ogni ferita è il risultato e non la causa.

E’ arrivato il momento di scegliere un altro modo di reagire alle sofferenze e alle ferite: concentrarci sul loro perché, sul loro significato anziché sul risultato.
Questo è il primo passo da fare se davvero si vuol risolvere qualcosa ed è il primo barlume di consapevolezza che ci permette di agire e voltar pagina prima che una ferita si trasformi in indelebile piaga.

Cogliere il significato profondo delle nostre emozioni prima che ci travolgano completamente è la chiave per rialzare la testa e smettere di dare energia e forza agli eventi esterni.

E’ decidere di permettere all’amore di nutrire la nostra vita e renderci più grandi e forti attraverso la sua meravigliosa energia <3

E’ un profondo cambio di prospettiva da vittima a protagonista e questo si può fare partendo dalla voglia di scoprire qualcosa in più su noi stessi.

“L’Amore è il mio dono al mondo. Mi riempio d’Amore, e mando questo Amore nel mondo.
Come gli altri mi trattano è il loro percorso.
Come reagisco è il mio.”
Dr. Wayne Dyer

Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

http://www.liberodivolare.com/thetahealing/trattamenti.html

 

cuore-con-il-filo-spinatobis2

La frequenza di un ‘grazie’

Buongiorno anime in cammino, buon nuovo giorno!

Quante volte, presi dal lamentarci per ciò che manca e per quanto potrebbe andar meglio la nostra vita, dimentichiamo di considerare – e ringraziare – per le moltissime cose che abbiamo e viviamo?

Fino a qualche anno fa, la maggior parte delle piccole e grandi possibilità che oggi molti di noi danno per scontate, erano sogni e/o obiettivi lontani e spesso irraggiungibili.
Una casa, un pasto caldo, un telefono, un orologio, un sorriso, un pc, i vestiti che indossiamo, uno smartphone, una tv, il letto, un indirizzo email….Mentre dimentichiamo di ringraziare per queste cose, ci ricordiamo benissimo di sottolineare la mancanza di quanto ancora non abbiamo raggiunto o ottenuto.

E, non contenti, cerchiamo anche i colpevoli di tutto ciò che va storto!

Questa considerazione, a prima vista, può sembrare cosa da poco per qualcuno, ma in realtà E’ ALLA BASE DELLA NOSTRA REALIZZAZIONE E DELLA POSSIBILITA’ DI TOCCARE LA FELICITA’ CON LE NOSTRE MANI!

Il segreto per realizzare quel sogno, per raggiungere quel traguardo, per avere quel lavoro o vivere quella relazione perfetta risiede proprio NELLA NOSTRA CAPACITA’ DI RINGRAZIARE per quanto già abbiamo e viviamo!

E’ la base del Pensiero Positivo, è un assunto delle Legge d’Attrazione, è quell’abitudine che cambia radicalmente il punto di vista su qualunque situazione: LA GRATITUDINE eleva immensamente le nostre vibrazioni e il nostro corpo elettromagnetico trasmette una frequenza vibrazionale che condiziona e modifica istantaneamente il campo energetico intorno a noi!

Essere grati ci trasforma costantemente in esseri capaci di cogliere il lato migliore di ogni circostanza.
Essere grati crea in noi uno stato vitale che ci permette di scorgere la luce in qualunque occasione.
Essere grati mette in condizione la Legge d’Attrazione di rispondere immediatamente alle nostre esigenze.
Essere grati dal primo momento in cui apriamo gli occhi, cambierà ogni istante della nostra giornata.
Essere grati è una grande, potente, formula magica in grado di allinearci alla vibrazione dell’amore incondizionato e guarire ogni aspetto della nostra vita.

Se davvero vuoi migliorare sensibilmente la tua vita, inizia da piccole azioni quotidiane e scopri quanto possano essere efficaci e potenti:

1) Appena sveglio, ringrazia per avere la possibilità di vivere una nuova giornata e poni l’attenzione ad ogni gesto che compi, rendendoti conto che letto, vestiti, spazzolino da denti, acqua, colazione, aria che respiri…sono tutte cose CHE NON SONO SCONTATE, e quindi ringrazia mentalmente per tutto il tempo in cui ti stai preparando a questa giornata.

2) Durante tutta la giornata, sforzati di vivere l’attimo presente restituendo valore e dignità ad ogni istante: anche nelle cose più banali che distrattamente fai ogni giorno scoprirai un mondo di dettagli e di splendidi motivi per cui essere grato e quando arrivi a sera, ripercorri la giornata ricordando a te stesso i piccoli e grandi attimi positivi che ci sono stati (e ne trovi anche nelle giornate peggiori se cerchi bene!).

3) In ogni momento, guarda le persone negli occhi e dona loro un sorriso indipendentemente da quello che ti rimandano; sorridi incondizionatamente, cioè senza curarti se rispondono al tuo sorriso.

Ogni istante della nostra giornata merita di essere vissuto come se fosse il più bello e importante della nostra vita: SCOPRI QUANTE CENTINAIA DI MOTIVI HAI PER RINGRAZIARE CHE FINORA DAVI PER SCONTATI E L’UNIVERSO INIZERA’ A MOLTIPLICARLI PER TE <3

Grazie.
Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

gra

Smaschera la paura!

Abbiamo un potenziale meraviglioso che ci fa tendere alla realizzazione e alla pienezza ma ci sono degli ostacoli che spesso rendono complicato il nostro allineamento al fluire dell’abbondanza.
Una delle resistenze più forti è la PAURA.
Non parlo delle paure istintive che ti salvano la vita quando sei in pericolo ma di quelle irrazionali che spuntano fuori quando meno te l’aspetti.

La paura è la vibrazione più bassa che esista e, se incontrollata, ci pietrifica vanificando ogni nostra iniziativa.
La paura il più delle volte agisce attraverso azioni e reazioni che apparentemente nulla hanno a che vedere con la paura stessa: perfezionismo, procrastinazione, controllo, giudizio (per elencarne alcune).
Modalità che giustificano e rendono l’unica scelta sensata l’abbandono di un progetto, il ridimensionamento di un’impresa…la rinuncia a un sogno.

Invece di arrenderci, possiamo anche combattere con volontà, perseveranza e determinazione; questo può portare al raggiungimento di risultati ma disperde enormi quantità di energia e, soprattutto, non apporta modifiche al sistema comportamentale che riproporrà costantemente le solite modalità di perfezionismo, procrastinazione, controllo, giudizio (…).

Esiste, però, una via alternativa alla rinuncia o alla lotta: la CONSAPEVOLEZZA.
E’ questa che permette di risolvere le cause della paura per ottenere risultati eccellenti riportandoci nel nostro pieno potenziale.

1) Un primo passo in questa direzione è SMASCHERARE le paure: riconoscerle, elencarle su un foglio, portarle allo scoperto!
Questo offre la possibilità di RIDIMENSIONARLE donando alla nostra mente una VALIDA ALTERNATIVA alle vecchie, abituali reazioni bloccanti.

2) Permetti alla tua mente di considerare l’opportunità che ogni reazione è soggettiva e che esistono persone che reagiscono in maniera completamente diversa.

3) Pensa a te stesso nella nuova veste che decidi di avere, libero dalla paura.
Chiudi gli occhi e dipingiti come se quella paura non fosse mai esistita, vestiti come vorresti, poniti al centro della scena in cui HAI GIA’ RAGGIUNTO quel traguardo di successo e PERMETTI ALLE EMOZIONI POSITIVE di pervadere il tuo essere.

4) Immagina e ricorda i passaggi che ti hanno portato a quel momento (nel 3° punto) e TRASFORMALI IN OBIETTIVI QUOTIDIANI, concreti, realizzabili e VERIFICABILI.

5) Smetti di guardare esclusivamente la cima della montagna che stai scalando e ogni tanto goditi il paesaggio dal punto in cui ti trovi, considerando il fatto che tempo fa eri ancora più in basso di oggi!!

Ricordati che LA MENTE PUO’ CREARE TUTTO CIO’ CHE RIESCE AD IMMAGINARE, e non ciò che non immagina nemmeno.

Amore e luce a te.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

“Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.”
Albert Einstein

http://www.liberodivolare.com/thetahealing.html

 

scalinii2

Cosa stai facendo ora per crearti una vita meravigliosa??

Trova qualche minuto per te.
Almeno qualche minuto ogni giorno.
Sei una persona importante e meriti molto, solo che se non sei il primo a crederci, chi può farlo al posto tuo?

Perché così spesso ti svaluti al punto da mettere la tua serenità in secondo piano?
Perché così spesso ti sottovaluti al punto da far dipendere la tua felicità da qualcun altro?
Perché così spesso fai dipendere il tuo benessere dalle scelte di altri?

Solitamente, quando pongo domande di questo tipo, mi viene risposto che non è questione di amor proprio ma di impegni e priorità.
Possibile che gli impegni e le mille attività con cui ci siamo riempiti la vita siano così importanti da farci dimenticare chi siamo?

Secondo me la realtà è un’altra e non ha nulla a che vedere con il tempo.

Il problema non è il tempo che impieghiamo nel sederci a una tavola apparecchiata anche se stiamo pranzando da soli e non è il tempo che dedichiamo a coltivare un interesse, a meditare o a chiamare quell’amico che non sentiamo da una vita: il problema è che stiamo letteralmente dimenticando il linguaggio delle nostre sensazioni e continuiamo a mettere in secondo piano quelle esigenze che ci rendono umani.

– Ogni singolo istante dedicato a te stesso, equivale a una attività portata a compimento mille volte meglio!
– Ogni volta che togli suoneria dal telefono e trovi dieci minuti per fermarti a guardare il cielo, stai guadagnando ore di lavoro sereno e proficuo!
– Ogni volta che ti dimentichi che ogni istante della tua giornata è il momento presente in cui puoi dare la svolta alla tua vita, rifletti sul fatto che NON ESISTE TEMPO SPRECATO QUANDO AMI TE STESSO.

Sei un essere meraviglioso e sei il primo a dovertelo ricordare <3

Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

http://www.liberodivolare.com/thetahealing.html

 

cuore-luce2

Le corazze, oltre a proteggere, isolano.

Non esiste ferita che non possa guarire, tutto sta nel volerlo fare e nell’utilizzare gli strumenti adatti.

Per come la vedo io, ogni ferita è il risultato e non la causa.
Tirare su muri e trincee per difenderci non è l’unica reazione possibile alle sofferenze ma è solo quella che abbiamo adottato per secoli.
Non credo sia la soluzione migliore semplicemente perché, osservando i risultati nella nostra vita, queste barriere e queste corazze hanno indebolito alla base la nostra capacità di amare e di ricevere amore: apparentemente forti grazie alle ferite, in realtà siamo solo più ‘chiusi’.

E’ ora di trovare un altro modo di reagire alle sofferenze e alle ferite: lavorare sul loro perché, sul loro significato nella nostra vita anziché sul risultato.
E’ questo il passo più importante da fare se davvero si vuol risolvere qualcosa ed è il primo barlume di consapevolezza che ci permette di SCEGLIERE COME REAGIRE prima che una ferita si trasformi in indelebile piaga.

Qualcuno ha scritto che è facile?
No.
Ma ne vale la pena.

E’ un profondo cambio di prospettiva da vittima a protagonista e questo si può fare partendo dalla voglia di scoprire qualcosa in più di noi stessi.

NON PERMETTERE AL DOLORE DI TRASFORMARTI IN QUALCUNO CHE NON SEI e non precluderti l’amore per paura di soffrire: l’amore è gioia, non sofferenza.
Se qualcosa attraversa la tua strada e lo fa ancora, e ancora, e ancora, e ancora, c’è qualcosa che vuole mostrarti, ed è riconoscendola che puoi liberartene..non chiudendoti in isolamento <3

Amore e luce

– Marco Fincato –

Firma

 

 

http://www.liberodivolare.com/thetahealing.html

 

Handsheartsts

Cosa ti aspetti?

Mi rendo conto che una caratteristica molto diffusa sia la tendenza a generalizzare l’interpretazione della propria esperienza estendendola a tutti quasi fosse l’unica verità possibile.

E’ un atteggiamento umano e assolutamente lecito, però penso anche che si possa decidere di considerare punti di vista diversi e, così facendo, permettersi di allargare le proprie vedute.

Questo perché:
Se non l’hai provato tu, non significa che non esista.
Se non sai cosa si provi, non significa che nessuno al mondo lo sappia.
Se non hai mai vissuto questa esperienza, non significa che sia universalmente impossibile farlo.
Se non conosci persone così, non significa che non esistano.

E’ PIU’ CHE ALTRO UNA QUESTIONE DI ASPETTATIVE legata all’innata abitudine della mente di classificare, etichettare e giudicare ogni vissuto basandosi sugli unici elementi che ha a disposizione: la sua interpretazione delle esperienze pregresse.

Possiamo aspettarci sofferenza e fatica; possiamo aspettarci ostacoli e difficoltà; possiamo aspettarci gioia e leggerezza; possiamo aspettarci pienezza e felicità.

MA E’ ORMAI SEMPRE PIU’ EVIDENTE CHE PIU’ CI ASPETTIAMO QUALCOSA E PIU’ METTIAMO LE BASI PERCHE’ ENTRI A FAR PARTE DELLA NOSTRA REALTA’!

Perché, allora, non cominciamo a darci il permesso di accogliere punti di vista più ampi?

1) Sforziamoci di ‘osservare’ come la nostra mente tende a interpretare quello che stiamo vivendo attimo per attimo.
2) Chiediamoci se -razionalmente- è effettivamente l’unica reazione possibile o se, nel mondo, conosciamo qualcuno che reagirebbe in modo diverso.
3) Abituiamoci, esercitandoci a farlo, a trovare qualcosa di positivo in ciò che stiamo vivendo, consapevoli che anche la crisi peggiore ci può preparare a cambiamenti importanti e inaspettatamente positivi.

Possiamo darci il permesso di iniziare ad aspettarci qualcosa che finora non avevamo sperimentato sapendo che proprio questo significa aprire la porta a una realtà molto diversa perché TUTTO PUO’ CAMBIARE, TUTTO PUO’ MIGLIORARE, TUTTO PUO’ EVOLVERSI IN MEGLIO SE SIAMO DISPOSTI A PERMETTERLO.

Amore e luce a voi.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

http://www.liberodivolare.com/thetahealing/seminari_th.html

 

woman-meditating-sunset2