Coincidenza o Attrazione? – Introduzione

“Piove sul bagnato”.
Chi non ha mai detto almeno una volta questa frase e affermato questa incontrovertibile verità?
Si, incontrovertibile quanto la Legge di Murphy!

Quando la sentiamo, puntualmente la associamo a qualcosa che va storto e più di una volta mi sono chiesto come mai siamo tanto bravi a sottolineare tutte le sciagure e le sfighe (si, passatemi il termine!) quotidiane.

Ma come mai siamo altrettanto bravi a dimenticare e omettere le cose positive?
Lo sapevi che ‘piove sul bagnato’ anche in positivo?
Non ti sei accorto che lo sperimentiamo quotidianamente ma non ci facciamo nemmeno caso?

Le leggi “Piove sul bagnato” e “Legge di Murphy” esistono ed agiscono costantemente ma molti di noi non ne conoscono i principi e nemmeno il funzionamento e preferiscono chiamarle “Sfortuna, sfiga, jella, caso….o fortuna, coincidenza, cu*o..”.

In realtà un nome che le accomuna ce l’hanno ed è “LEGGE D’ATTRAZIONE.

Già vedo le diverse reazioni che vanno dal “che cavolate” al “che noia, so già tutto”, passando per il “tanto non funziona, specialmente con me”.

Sono state scritte (e dette) inestimabili quantità di parole a riguardo, eppure ancora per molti di noi questa Legge Universale è ancora poco nota, o, meglio, ancora poco utilizzata consapevolmente.
Si, perché il segreto per sperimentarne gli effetti sta nel comprenderne la semplicità e la linearità.

La Legge d’Attrazione dice una sola cosa: “Noi attiriamo le frequenze che emettiamo”.

Non dice altro.
E, detta così, è fin troppo facile.

Ma la nostra mente adora complicare le cose semplici e ci suggerisce immediatamente obiezioni e contro-teorie per giustificare il fatto che non ha la minima intenzione di lasciare la strada vecchia per la nuova!

Cosa sono queste FREQUENZE?
Siamo corpi elettromagnetici e il campo energetico (gli atomi!) di cui siamo fatti, ha una ‘frequenza’ (molti amano chiamarla ‘vibrazione energetica’) che si espande anche oltre il corpo fisico.

Prova a immaginare una corda di una chitarra o un elastico teso: quando la pizzichi, inizia a vibrare, ed è proprio quella vibrazione (frequenza) che produce un suono.
Immagina che questa frequenza faccia vibrare gli atomi intorno alla corda e si propaghi di atomo in atomo, fino alle tue orecchie: è così che il suono arriva a te!

Quella vibrazione (frequenza elettromagnetica) si è, di fatto, propagata interferendo con la iniziale vibrazione del campo energetico fra la corda e il nostro orecchio..o pensavate che fra la corda che vibra e l’orecchio che ne percepisce il suono (frequenza vibrazionale) ci fosse il vuoto??
(Giusto per puntualizzare, con una banale ricerca potete conoscere le specifiche frequenze di ogni nota musicale).

Ecco, anche noi ‘vibriamo’.
Anche il nostro cervello ha le sue frequenze.
Le nostre emozioni, il nostro stato d’animo, i nostri pensieri, le nostre sensazioni, modificano costantemente la nostra frequenza elettromagnetica.

IL MONDO INTORNO A NOI, come il suono della chitarra, VIENE CONDIZIONATO DALLE NOSTRE FREQUENZE facendoci da specchio e riportandoci esperienze di pari frequenza.
Rabbia, rancore, paura, rimpianto, competizione, odio…: basse vibrazioni.
Amore, gioia, serenità, gentilezza, gratitudine…: alte vibrazioni.

Quindi, l’unico modo per usarla a nostro favore è conoscerla, un po’ come scegliere se andare controvento remando o issare la vela e farsi portare dal vento stesso.

1) Inizia dal riconoscere il tuo stato d’animo durante la giornata e cerca di riportare i tuoi pensieri e le tue sensazioni a una vibrazione più elevata possibile (ti rimando al mio articolo sulla gratitudine).

2) Porta la tua attenzione su cosa vorresti nella tua realtà, dedicando qualche minuto a visualizzare ad occhi chiusi la tua vita con i cambiamenti che desideri (come fossero già accaduti) e percepisci la gioia che ne deriva.

3) Pensa in positivo e renditi conto puoi anche scegliere di vedere il bicchiere mezzo pieno!

Nella seconda parte, analizzerò un altro aspetto fondamentale: lavorare sui nostri condizionamenti inconsci come chiave per sbloccare la nostra vita.

“L’universo è pazientemente in attesa di donarti ciò che desideri.”
(Gary Quinn)

Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

https://www.liberodivolare.com/thetahealing/onde_th.html

 

mente tramonto 001

La frequenza di un ‘grazie’

Buongiorno anime in cammino, buon nuovo giorno!

Quante volte, presi dal lamentarci per ciò che manca e per quanto potrebbe andar meglio la nostra vita, dimentichiamo di considerare – e ringraziare – per le moltissime cose che abbiamo e viviamo?

Fino a qualche anno fa, la maggior parte delle piccole e grandi possibilità che oggi molti di noi danno per scontate, erano sogni e/o obiettivi lontani e spesso irraggiungibili.
Una casa, un pasto caldo, un telefono, un orologio, un sorriso, un pc, i vestiti che indossiamo, uno smartphone, una tv, il letto, un indirizzo email….Mentre dimentichiamo di ringraziare per queste cose, ci ricordiamo benissimo di sottolineare la mancanza di quanto ancora non abbiamo raggiunto o ottenuto.

E, non contenti, cerchiamo anche i colpevoli di tutto ciò che va storto!

Questa considerazione, a prima vista, può sembrare cosa da poco per qualcuno, ma in realtà E’ ALLA BASE DELLA NOSTRA REALIZZAZIONE E DELLA POSSIBILITA’ DI TOCCARE LA FELICITA’ CON LE NOSTRE MANI!

Il segreto per realizzare quel sogno, per raggiungere quel traguardo, per avere quel lavoro o vivere quella relazione perfetta risiede proprio NELLA NOSTRA CAPACITA’ DI RINGRAZIARE per quanto già abbiamo e viviamo!

E’ la base del Pensiero Positivo, è un assunto delle Legge d’Attrazione, è quell’abitudine che cambia radicalmente il punto di vista su qualunque situazione: LA GRATITUDINE eleva immensamente le nostre vibrazioni e il nostro corpo elettromagnetico trasmette una frequenza vibrazionale che condiziona e modifica istantaneamente il campo energetico intorno a noi!

Essere grati ci trasforma costantemente in esseri capaci di cogliere il lato migliore di ogni circostanza.
Essere grati crea in noi uno stato vitale che ci permette di scorgere la luce in qualunque occasione.
Essere grati mette in condizione la Legge d’Attrazione di rispondere immediatamente alle nostre esigenze.
Essere grati dal primo momento in cui apriamo gli occhi, cambierà ogni istante della nostra giornata.
Essere grati è una grande, potente, formula magica in grado di allinearci alla vibrazione dell’amore incondizionato e guarire ogni aspetto della nostra vita.

Se davvero vuoi migliorare sensibilmente la tua vita, inizia da piccole azioni quotidiane e scopri quanto possano essere efficaci e potenti:

1) Appena sveglio, ringrazia per avere la possibilità di vivere una nuova giornata e poni l’attenzione ad ogni gesto che compi, rendendoti conto che letto, vestiti, spazzolino da denti, acqua, colazione, aria che respiri…sono tutte cose CHE NON SONO SCONTATE, e quindi ringrazia mentalmente per tutto il tempo in cui ti stai preparando a questa giornata.

2) Durante tutta la giornata, sforzati di vivere l’attimo presente restituendo valore e dignità ad ogni istante: anche nelle cose più banali che distrattamente fai ogni giorno scoprirai un mondo di dettagli e di splendidi motivi per cui essere grato e quando arrivi a sera, ripercorri la giornata ricordando a te stesso i piccoli e grandi attimi positivi che ci sono stati (e ne trovi anche nelle giornate peggiori se cerchi bene!).

3) In ogni momento, guarda le persone negli occhi e dona loro un sorriso indipendentemente da quello che ti rimandano; sorridi incondizionatamente, cioè senza curarti se rispondono al tuo sorriso.

Ogni istante della nostra giornata merita di essere vissuto come se fosse il più bello e importante della nostra vita: SCOPRI QUANTE CENTINAIA DI MOTIVI HAI PER RINGRAZIARE CHE FINORA DAVI PER SCONTATI E L’UNIVERSO INIZERA’ A MOLTIPLICARLI PER TE <3

Grazie.
Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

gra

Cosa ti aspetti?

Mi rendo conto che una caratteristica molto diffusa sia la tendenza a generalizzare l’interpretazione della propria esperienza estendendola a tutti quasi fosse l’unica verità possibile.

E’ un atteggiamento umano e assolutamente lecito, però penso anche che si possa decidere di considerare punti di vista diversi e, così facendo, permettersi di allargare le proprie vedute.

Questo perché:
Se non l’hai provato tu, non significa che non esista.
Se non sai cosa si provi, non significa che nessuno al mondo lo sappia.
Se non hai mai vissuto questa esperienza, non significa che sia universalmente impossibile farlo.
Se non conosci persone così, non significa che non esistano.

E’ PIU’ CHE ALTRO UNA QUESTIONE DI ASPETTATIVE legata all’innata abitudine della mente di classificare, etichettare e giudicare ogni vissuto basandosi sugli unici elementi che ha a disposizione: la sua interpretazione delle esperienze pregresse.

Possiamo aspettarci sofferenza e fatica; possiamo aspettarci ostacoli e difficoltà; possiamo aspettarci gioia e leggerezza; possiamo aspettarci pienezza e felicità.

MA E’ ORMAI SEMPRE PIU’ EVIDENTE CHE PIU’ CI ASPETTIAMO QUALCOSA E PIU’ METTIAMO LE BASI PERCHE’ ENTRI A FAR PARTE DELLA NOSTRA REALTA’!

Perché, allora, non cominciamo a darci il permesso di accogliere punti di vista più ampi?

1) Sforziamoci di ‘osservare’ come la nostra mente tende a interpretare quello che stiamo vivendo attimo per attimo.
2) Chiediamoci se -razionalmente- è effettivamente l’unica reazione possibile o se, nel mondo, conosciamo qualcuno che reagirebbe in modo diverso.
3) Abituiamoci, esercitandoci a farlo, a trovare qualcosa di positivo in ciò che stiamo vivendo, consapevoli che anche la crisi peggiore ci può preparare a cambiamenti importanti e inaspettatamente positivi.

Possiamo darci il permesso di iniziare ad aspettarci qualcosa che finora non avevamo sperimentato sapendo che proprio questo significa aprire la porta a una realtà molto diversa perché TUTTO PUO’ CAMBIARE, TUTTO PUO’ MIGLIORARE, TUTTO PUO’ EVOLVERSI IN MEGLIO SE SIAMO DISPOSTI A PERMETTERLO.

Amore e luce a voi.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

https://www.liberodivolare.com/thetahealing/seminari_th.html

 

woman-meditating-sunset2