Scelgo di Vivere.

Scelgo di Vivere.

Mentre una moltitudine di persone acconsente a farsi guidare dalla paura e continua ad auspicare un ‘ritorno a come era prima’, stiamo inesorabilmente passando a un nuovo paradigma, a un nuovo mondo completamente diverso.

Questa occasione unica sta avvenendo attraverso una spinta energetica senza eguali.

Come ogni occasione, possiamo scegliere quale interpretazione meglio si accorda alla nostra vibrazione e, di fatto lo stiamo inconsapevolmente facendo!
Le nostre anime hanno già stabilito se e come utilizzare questo totale rinnovamento energetico e, mentre le menti incredule continuano a trovare colpevoli, vittime, carnefici ed eroi, questo epocale avanzamento energetico avviene imperterrito.

Questo passaggio non è esente da umano dolore e da sofferenze commisurate alla incapacità diffusa di affidarsi e allinearsi al fluire (che può assumere quindi connotazioni sublimi e, al tempo stesso, devastanti).
Nell’incarnarci sapevamo già che sarebbe finita. Lo sappiamo già.
L’esperienza terrena ha un inizio ed una fine.

E’ l’unica certezza che abbiamo, ma finché continueremo a credere che la vita possa esistere grazie all’opposizione ad un nemico, continueremo a dargli forza.
E sta accadendo.
Non si parla d’altro.

Prova a spostare l’attenzione.
L’esperienza terrena NON HA SOLO INIZIO E FINE, MA UN “DURANTE”.

Non te lo dice nessuno perché non è un messaggio evidentemente così utile, ma c’è dell’altro: puoi scegliere di aspettare il bel giorno che arriverà (per gentile concessione) per vivere o puoi iniziare subito.

LA CONCESSIONE DEVI FARLA TU A TE STESSO: OGNI ISTANTE CHE PASSA NON E’ SCONTATO E SI CHIAMA VITA.

Come vuoi passare questi limitati e contati istanti di vita terrena?
Perché, invece di focalizzarti sulle privazioni alle quali ci sta abituando questa incredibile fase, non ne approfitti per ritrovarti?

Siamo chiamati a raggiungere velocemente consapevolezze più elevate e ci stiamo obbligando a confrontarci con il passato (Non a rimpiangerlo!), a risanare ferite, a risolvere situazioni e dinamiche lungamente rimandate, a riscoprire che un mondo diverso può esistere solo se noi impariamo a concederci di diventare diversi.

Diversi da quello che eravamo prima.
Diversi da quello che creavamo prima.
Diversi da quello che credevamo prima.
Diversi da tutte le disfunzionalità che ci hanno caratterizzato.
Diversi dai soliti, vecchi schemi comportamentali che continuano a suggerirci di essere vittime di qualcuno che in qualche modo è responsabile della nostra (in)felicità.

Siamo liberi di scegliere se approfittare di questa impietosa occasione di crescita vibrazionale o se rimandare alla prossima e accodarci alle innumerevoli anime che lo hanno già scelto.

Personalmente, anche grazie a questa occasione, sono ancora più onorato di essere, qui ed ora, incarnato a percorrere il mio cammino attraverso questo mondo fisico.

Lieto di scoprire quanto per l’amore nulla sia impossibile.

Lieto di scoprire quanto Amore sia sinonimo di Libero Arbitrio e non abbia nulla a che vedere con la duale (e mentale) interpretazione basata su ‘Bene e Male’.

Entusiasta di ascoltare la mia anima che mi ricorda quanto sia importante lasciar andare condizionamenti e vecchie modalità per essere la luce che merito di essere.

Innamorato della vita e pronto a condividere il mio essere, la mia pienezza, il mio amore, la mia luce, la mia essenza e il mio percorso con chi vuole evolversi ed amare accanto a me.

 

Qui ed ora, siamo chiamati ad un amore nuovo, vero.

Nei nostri confronti e nei confronti della vita.

Senza più bisogno di gabbie da cui evadere, senza più bisogno di segreti e bugie, senza più bisogno di cercare libertà fuggendo altrove, senza più bisogno di rifarci a modelli precostituiti, senza più bisogno di apparire.

Un amore genuino e cristallino, dove scopri te stesso.
Dove SEI te stesso.
Bello come sei, amato per come sei.

Un amore che ci fa evolvere insieme, mano nella mano, al di là di ogni presunto quanto irreale distanziamento fisico.

 

Amore e luce <3

Marco

Smaschera la paura!

Abbiamo un potenziale meraviglioso che ci fa tendere alla realizzazione e alla pienezza ma ci sono degli ostacoli che spesso rendono complicato il nostro allineamento al fluire dell’abbondanza.
Una delle resistenze più forti è la PAURA.
Non parlo delle paure istintive che ti salvano la vita quando sei in pericolo ma di quelle irrazionali che spuntano fuori quando meno te l’aspetti.

La paura è la vibrazione più bassa che esista e, se incontrollata, ci pietrifica vanificando ogni nostra iniziativa.
La paura il più delle volte agisce attraverso azioni e reazioni che apparentemente nulla hanno a che vedere con la paura stessa: perfezionismo, procrastinazione, controllo, giudizio (per elencarne alcune).
Modalità che giustificano e rendono l’unica scelta sensata l’abbandono di un progetto, il ridimensionamento di un’impresa…la rinuncia a un sogno.

Invece di arrenderci, possiamo anche combattere con volontà, perseveranza e determinazione; questo può portare al raggiungimento di risultati ma disperde enormi quantità di energia e, soprattutto, non apporta modifiche al sistema comportamentale che riproporrà costantemente le solite modalità di perfezionismo, procrastinazione, controllo, giudizio (…).

Esiste, però, una via alternativa alla rinuncia o alla lotta: la CONSAPEVOLEZZA.
E’ questa che permette di risolvere le cause della paura per ottenere risultati eccellenti riportandoci nel nostro pieno potenziale.

1) Un primo passo in questa direzione è SMASCHERARE le paure: riconoscerle, elencarle su un foglio, portarle allo scoperto!
Questo offre la possibilità di RIDIMENSIONARLE donando alla nostra mente una VALIDA ALTERNATIVA alle vecchie, abituali reazioni bloccanti.

2) Permetti alla tua mente di considerare l’opportunità che ogni reazione è soggettiva e che esistono persone che reagiscono in maniera completamente diversa.

3) Pensa a te stesso nella nuova veste che decidi di avere, libero dalla paura.
Chiudi gli occhi e dipingiti come se quella paura non fosse mai esistita, vestiti come vorresti, poniti al centro della scena in cui HAI GIA’ RAGGIUNTO quel traguardo di successo e PERMETTI ALLE EMOZIONI POSITIVE di pervadere il tuo essere.

4) Immagina e ricorda i passaggi che ti hanno portato a quel momento (nel 3° punto) e TRASFORMALI IN OBIETTIVI QUOTIDIANI, concreti, realizzabili e VERIFICABILI.

5) Smetti di guardare esclusivamente la cima della montagna che stai scalando e ogni tanto goditi il paesaggio dal punto in cui ti trovi, considerando il fatto che tempo fa eri ancora più in basso di oggi!!

Ricordati che LA MENTE PUO’ CREARE TUTTO CIO’ CHE RIESCE AD IMMAGINARE, e non ciò che non immagina nemmeno.

Amore e luce a te.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

“Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.”
Albert Einstein

https://www.liberodivolare.com/

 

scalinii2