Non sempre tutto è come sembra

Non sempre tutto è come sembra

Oggi ho voglia di raccontare una storiella che mi riguarda e che, in qualche modo, può riguardare tutti noi.

“Nell’estate 2018 sono stato uno dei primi clienti del nuovissimo gestore telefonico “A” (non pubblicizzo ovviamente).  Avevo aderito alla primissima offerta super conveniente (5,99 euro al mese) e l’ho mantenuta per due anni. Nello stesso periodo del 2020, mi arriva una proposta di cambio operatore dal gestore “B”: stesso prezzo ma una rete migliore, la prima in Italia!
Non ci penso troppo e accetto. In fondo poteva solo andare meglio e prendere il segnale anche in zone non coperte da “A”. Pago una ventina di euro per la nuova sim e divento cliente di “B”.

Passa qualche giorno e mi accorgo che gli SMS non sono compresi e si pagano a parte…ma chi se ne importa, tanto mica li usa più nessuno! (e mi rendo conto che invece un po’ li usavo..)
Dopo due mesi, viene rimodulata l’offerta e vengo avvisato che lo stesso costo si riferisce a quattro settimane e non più un mese.
Ok, pazienza, che vuoi che sia.. più o meno siamo lì.
Arriva l’autunno 2020 e con un messaggio mi avvisano che l’offerta aumenterà di due euro (7,99 al mese), ma che se non mi va bene, posso cambiare operatore gratuitamente (gentili!).
Lascio passare qualche rinnovo fino al giorno in cui il caro, vecchio gestore “A” lancia un’offerta favolosa! (9,99 al mese, giga doppi e perfino 5G). Scontento della politica di “B”, cambio operatore.

Torno ad “A” pagando 20 euro e, pur non avendo telefono 5G, sono felice di esser tornato loro cliente. Era giugno 2021.
Vado in vacanza e scopro che lì prende solo l’operatore “B”.
Dopo neanche due mesi, considerando tutto (ormai pagavo 9,99 e nemmeno avevo il telefono 5G), decido di tornare a “B” che sempre a 9,99 mi dava le stesse cose di “A” ma almeno prendeva in vacanza. Era agosto.

Torno a casa dopo le vacanze e mi rendo conto che nel mio appartamento il segnale di “B” non è un granché (ma non lo sapevo già????). Inoltre mi fatturano gli SMS che dovevano, stavolta, essere gratuiti (ancora ‘sti SMS ahahahah).

UN GENIO: pochi giorni fa, di nuovo scontento di “B”, torno ad “A”, sempre 9,99 al mese; la stessa offerta a cui avevo aderito a giugno, tre mesi fa. Altri 20 euro.”

Riassunto: Con “A” pagavo 5,99 ed ero soddisfatto.
Oggi, dopo aver seguito i folli percorsi della mente -perché sul momento ti sembrano logici, mica ti accorgi di essere ipnotizzato-, sono di nuovo con “A” a 9,99.
A leggerla a posteriori, tutti siamo bravi a riconoscere la follia insita ma, ripeto, sul momento aveva perfino una sua logica!

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo desiderato qualcosa e ci siamo impegnati per averla.
Abbiamo creduto, insistito, pianificato, modificato, pagato e perfino lottato per ottenerla!

In quante occasioni, poi, tutti i nostri sforzi sono risultati vani?

Sicuramente non tutte le volte, ma a me è successo spesso.
Dopo tanti sacrifici e tanto impegno, che disfatta veder sfumare quel risultato tanto desiderato!

Per fortuna la mia mente ha sempre trovato un colpevole o un buon motivo per giustificare quello che, altrimenti, avrei considerato un vero e proprio fallimento.

Nel tempo, però, in più occasioni mi sono dovuto ricredere: quello che avevo considerato una disfatta, a posteriori si era rivelata una incredibile fortuna!
Ti sarà sicuramente capitato di dire: “Menomale che è andata così. In fondo è stato meglio come è stato!
Per non parlare delle volte in cui tutto sembrava ostacolare l’impresa e con sforzi titanici, dopo la riuscita, ho dovuto considerare: “Non ne è valsa la pena, avrei dovuto lasciar perdere, alla fine era meglio prima!

Questo accade perché è molto difficile accettare l’idea che spesso ciò che desideriamo in realtà non è il meglio per noi e, invece di accogliere i segni più che evidenti, preferiamo insistere pur di non mollare la presa.

La mente ragiona in base alle sue esperienze pregresse e utilizza parametri legati alla sua presunta ‘convenienza’ per spingerci a rimanere nella nostra amata Zona di Comfort.

Imparare ad ascoltare la voce interiore del nostro Vero Me, la nostra parte più profonda e ‘illuminata’, ci porta invece a riconoscere quando stiamo inseguendo i folli percorsi dei condizionamenti e delle paure, anziché allinearci al percorso che ha scelto la nostra anima.

Impariamo ad avere fiducia nel fatto che niente accade per caso e che il nostro Bene non sempre si realizza attraverso i tempi e i modi che avevamo previsto.

La storiella di prima, è un esempio perfetto per far notare come, alla fine, “A” fosse la via perfetta nonostante diversa da come avessi immaginato.

Raramente un occasione importante si presenta come vorremmo, ma spesso è ‘vestita’ in modo da obbligarci a scegliere, a fare quel passo in più, ad evolverci, a fidarci.

La buona notizia è che non esistono una strada giusta e una strada sbagliata: arriveremo comunque da “A” a “B”, ma sta a noi facilitare il percorso o renderlo più tortuoso.

Amore e luce a te.

Marco

 

 

 

 

Cosa ti aspetti?

Cosa ti aspetti?

Spesso faccio scelte senza pensarci o senza rendermene conto.
Anzi, ci sono occasioni in cui non ho nemmeno l’impressione di aver scelto qualcosa o qualcuno!!
Si, perché ci sono scelte che nascono dal buon senso e da qualcosa che nella mente è ovvia e scontata, quindi non si tratta di vere e proprie decisioni ma di scelte praticamente obbligate.

Quante volte sai già come andrà a finire qualcosa e poi alla fine, ti trovi a dire “Lo sapevo che finiva così”?

Mi rendo conto che una caratteristica molto diffusa sia la tendenza a generalizzare l’interpretazione della propria esperienza estendendola a tutti come se fosse l’unica verità possibile.

E’ un atteggiamento umano e assolutamente lecito, però penso anche che si possa anche decidere di considerare punti di vista diversi e, così facendo, permettersi di allargare le proprie vedute.

Questo perché:
Se non l’hai provato tu, non significa che non esista.
Se non sai cosa si provi, non significa che nessuno al mondo lo sappia.
Se non hai mai vissuto questa esperienza, non significa che sia universalmente impossibile farlo.
Se non conosci persone così, non significa che non esistano.
SE HAI SPERIMENTATO QUALCOSA, NON SIGNIFICA CHE DEBBA ANDARE SEMPRE ALLA STESSA MANIERA.

E’ PIU’ CHE ALTRO UNA QUESTIONE DI ASPETTATIVE legata all’innata abitudine della mente a classificare, etichettare e giudicare ogni vissuto basandosi sugli unici elementi che ha a disposizione: la sua interpretazione delle esperienze pregresse.

Possiamo aspettarci sofferenza e fatica; possiamo aspettarci ostacoli e difficoltà; possiamo aspettarci gioia e leggerezza; possiamo aspettarci pienezza e felicità. La scelta è tutta nostra.

MA E’ ORMAI SEMPRE PIU’ EVIDENTE CHE PIU’ CI ASPETTIAMO QUALCOSA E PIU’ METTIAMO LE BASI PERCHE’ ENTRI A FAR PARTE DELLA NOSTRA REALTA’!

Perché, allora, non cominciamo a darci il permesso di accogliere punti di vista più ampi?

1) Sforziamoci di ‘osservare’ come la nostra mente tende a interpretare quello che stiamo vivendo attimo per attimo.
2) Chiediamoci se -razionalmente- è effettivamente l’unica reazione possibile o se, nel mondo, conosciamo qualcuno che reagirebbe in modo diverso.
3) Abituiamoci, esercitandoci a farlo, a trovare qualcosa di positivo in ciò che stiamo vivendo, consapevoli che anche la crisi peggiore ci può preparare a cambiamenti importanti e inaspettatamente positivi.

Possiamo darci il permesso di iniziare ad aspettarci qualcosa che finora non avevamo sperimentato sapendo che proprio questo significa aprire la porta a una realtà molto diversa perché TUTTO PUO’ CAMBIARE, TUTTO PUO’ MIGLIORARE, TUTTO PUO’ EVOLVERSI IN MEGLIO SE SIAMO DISPOSTI A PERMETTERLO.

“HAI LA FORZA PER FARCELA, DEVI SOLO RISCOPRIRLA PRIMA DI ESSERE OBBLIGATO A FARLO!
(Marco Fincato)”

Amore e luce a te.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

https://www.liberodivolare.com/sedute-individuali

 

Volare è possibile se ti offri il permesso di farlo!

Scelgo di Vivere.

Scelgo di Vivere.

Mentre una moltitudine di persone acconsente a farsi guidare dalla paura e continua ad auspicare un ‘ritorno a come era prima’, stiamo inesorabilmente passando a un nuovo paradigma, a un nuovo mondo completamente diverso.

Questa occasione unica sta avvenendo attraverso una spinta energetica senza eguali.

Come ogni occasione, possiamo scegliere quale interpretazione meglio si accorda alla nostra vibrazione e, di fatto lo stiamo inconsapevolmente facendo!
Le nostre anime hanno già stabilito se e come utilizzare questo totale rinnovamento energetico e, mentre le menti incredule continuano a trovare colpevoli, vittime, carnefici ed eroi, questo epocale avanzamento energetico avviene imperterrito.

Questo passaggio non è esente da umano dolore e da sofferenze commisurate alla incapacità diffusa di affidarsi e allinearsi al fluire (che può assumere quindi connotazioni sublimi e, al tempo stesso, devastanti).
Nell’incarnarci sapevamo già che sarebbe finita. Lo sappiamo già.
L’esperienza terrena ha un inizio ed una fine.

E’ l’unica certezza che abbiamo, ma finché continueremo a credere che la vita possa esistere grazie all’opposizione ad un nemico, continueremo a dargli forza.
E sta accadendo.
Non si parla d’altro.

Prova a spostare l’attenzione.
L’esperienza terrena NON HA SOLO INIZIO E FINE, MA UN “DURANTE”.

Non te lo dice nessuno perché non è un messaggio evidentemente così utile, ma c’è dell’altro: puoi scegliere di aspettare il bel giorno che arriverà (per gentile concessione) per vivere o puoi iniziare subito.

LA CONCESSIONE DEVI FARLA TU A TE STESSO: OGNI ISTANTE CHE PASSA NON E’ SCONTATO E SI CHIAMA VITA.

Come vuoi passare questi limitati e contati istanti di vita terrena?
Perché, invece di focalizzarti sulle privazioni alle quali ci sta abituando questa incredibile fase, non ne approfitti per ritrovarti?

Siamo chiamati a raggiungere velocemente consapevolezze più elevate e ci stiamo obbligando a confrontarci con il passato (Non a rimpiangerlo!), a risanare ferite, a risolvere situazioni e dinamiche lungamente rimandate, a riscoprire che un mondo diverso può esistere solo se noi impariamo a concederci di diventare diversi.

Diversi da quello che eravamo prima.
Diversi da quello che creavamo prima.
Diversi da quello che credevamo prima.
Diversi da tutte le disfunzionalità che ci hanno caratterizzato.
Diversi dai soliti, vecchi schemi comportamentali che continuano a suggerirci di essere vittime di qualcuno che in qualche modo è responsabile della nostra (in)felicità.

Siamo liberi di scegliere se approfittare di questa impietosa occasione di crescita vibrazionale o se rimandare alla prossima e accodarci alle innumerevoli anime che lo hanno già scelto.

Personalmente, anche grazie a questa occasione, sono ancora più onorato di essere, qui ed ora, incarnato a percorrere il mio cammino attraverso questo mondo fisico.

Lieto di scoprire quanto per l’amore nulla sia impossibile.

Lieto di scoprire quanto Amore sia sinonimo di Libero Arbitrio e non abbia nulla a che vedere con la duale (e mentale) interpretazione basata su ‘Bene e Male’.

Entusiasta di ascoltare la mia anima che mi ricorda quanto sia importante lasciar andare condizionamenti e vecchie modalità per essere la luce che merito di essere.

Innamorato della vita e pronto a condividere il mio essere, la mia pienezza, il mio amore, la mia luce, la mia essenza e il mio percorso con chi vuole evolversi ed amare accanto a me.

 

Qui ed ora, siamo chiamati ad un amore nuovo, vero.

Nei nostri confronti e nei confronti della vita.

Senza più bisogno di gabbie da cui evadere, senza più bisogno di segreti e bugie, senza più bisogno di cercare libertà fuggendo altrove, senza più bisogno di rifarci a modelli precostituiti, senza più bisogno di apparire.

Un amore genuino e cristallino, dove scopri te stesso.
Dove SEI te stesso.
Bello come sei, amato per come sei.

Un amore che ci fa evolvere insieme, mano nella mano, al di là di ogni presunto quanto irreale distanziamento fisico.

 

Amore e luce <3

Marco

Viaggiare nel tempo è possibile!

Viaggiare nel tempo è possibile!

Quante volte hai desiderato viaggiare nel tempo?
Poter tornare indietro per correggere un errore o prendere una decisione diversa?

Io l’ho sognato tante volte e ogni volta ho immaginato di comportarmi in modo radicalmente diverso da come feci nella realtà. Avrei potuto.. avrei dovuto.. sarebbe stato meglio..

Pare che la vita, man mano che vai avanti, si riempia inevitabilmente di rimpianti e di occasioni che consideriamo perse. Sai di cosa sto parlando.

Però, a ben rifletterci, mi sono reso conto che una soluzione c’è!!

Non sto scherzando: ho trovato il modo di spostarmi nel tempo e sto per dirti come ho deciso di fare.

Sono partito da un’illuminazione che ho avuto e spero di riuscire a trasmetterti l’emozione che ho provato e che sto provando mentre scrivo.

L’idea di fondo è stata: invece di sognare di poter tornare indietro nel tempo, perché non spostarsi in avanti?
Può perfino apparire banale per la sua semplicità ma, nonostante venga suggerito spesso, non l’avevo mai sentita così forte da farmi emozionare.

Ho immaginato di avere dieci anni in più di oggi e mi sono chiesto cosa avrei voluto fare, dire, creare, sistemare nel mio passato.
E a partire da quella domanda, ho sentito in me gioia mista ad una strana euforia.
Si, perché la risposta pur nella sua apparente ovvietà, mi stava facendo vibrare dentro come mai nella mia vita!

Avevo finalmente compreso (per la prima volta non solo con la mente) il segreto per spostarmi nel tempo e rimediare ad ogni possibile rimpianto!!

Il mio Vero Me stava parlando e la sua vocina dentro di me si era fatta spazio come non mai.
Era perfino riuscito a far tacere la mente e mi stava mostrando il momento presente come una nuova possibilità di metter mano alla mia vita perché proprio questo momento presente sarebbe stato domani oggetto del mio potenziale rimpianto come tante altre volte finora.

ADESSO E’ IL PASSATO DI DOMANI.

Quante volte ho parlato di “Qui ed Ora” e in quante occasioni l’ho sentito dire e l’ho detto a mia volta.

Ma sentire dentro l’emozione (passami il termine) fisicamente ed emozionalmente DI ESSERE IN TEMPO PER CREARE UN FUTURO LIBERO DA RIMPIANTI non l’avevo mai provata.

Proprio come te, avevo permesso troppo a lungo alla mia mente di suggerirmi che è troppo tardi, che ormai non c’è possibilità di essere chi avrei voluto.

Quindi, proprio Qui ed Ora, ti passo la palla.

Ti dico che finché sei qui, e non importa quanto tu creda di avere ancora da vivere, puoi evitare di aggiungere nuovi rimpianti al tuo domani!!

Alzati, metti da parte le paure che la mente è così brava nel creare, e inizia a correre PERCHE’, SE NON L’HAI CAPITO, FINCHE’ SEI QUI MERITI DI GODERE APPIENO DI OGNI SIGNOLO ISTANTE E PUOI DARGLI UN SENSO MAI PROVATO PRIMA.

Ricordalo, stampalo sulla tua mente, scrivilo ovunque affinché tu non possa dimenticarlo: ADESSO E’ IL PASSATO DI DOMANI. Un’occasione unica ed irripetibile.

Con amore

Marco

Dov’è l’Abbondanza?

Dov’è l’Abbondanza?

Si dice che l’Abbondanza sia qualcosa che esiste ovunque ma credo non sia sempre facile riconoscerla!

Doveri, impegni, bollette, affitto, spese continue, preoccupazioni etc.. sono tutti elementi che conosciamo benissimo e che solitamente assorbono gran parte dei nostri pensieri e della nostra energia. Ma questo continuo dargli attenzione, di fatto, non li risolve ma ci porta ad ingigantirli nella nostra mente.

E’ evidente siamo abituati a sottolineare quello che non va come vorremmo e diamo spesso per scontato ciò che abbiamo.

L’Abbondanza è innanzitutto una sensazione, una condizione interiore.

E’ proprio la nostra predisposizione a non dare per scontate le cose belle che può scatenarla nella nostra realtà.

Interrompendo il continuo focalizzarci sulle cose negative, scegliendo di diminuire la lamentela fino ad eliminarla, possiamo cambiare molto il nostro stato vitale; non significa che i problemi non esistano, ma che il pensarci sempre non li risolverà!

Inizia a bilanciare pensieri negativi con vibrazioni positive, sensazioni che fanno star bene: RISOLLEVA LA TUA ENERGIA PERMETTENDOTI DI FOCALIZZARTI SU COSE BELLE per fare il primo vero passo che farà entrare l’Abbondanza nella tua vita!

Osserva e riconosci l’abbondanza che hai intorno non dando nulla per scontato: un fiore, un abbraccio, un centesimo offerto..è Abbondanza che non è ovvia, non è dovuta, NON E’ scontata.

Facci caso e porta per mano la tua mente in questa vibrazione se vuoi scatenarla nella tua vita <3

Amore e luce

Marco

 

E’ ora di cambiare la nostra realtà

E’ ora di cambiare la nostra realtà

Ciò che entra nella nostra vita è quello che ha avuto il nostro permesso di farlo.

Rilasciando rancori, rabbia, paure e rimpianti apriremo la porta ad una realtà diversa: una realtà in cui l’esterno non è fatto di cose da cui difenderci o che cercano di schiacciarci; una realtà in cui interno ed esterno non esistono nemmeno.
Una realtà fatta di amore, esattamente lo stesso di cui siamo fatti noi!

Non conta quanto la nostra mente lo ritenga difficile e non conta quanto tempo ci voglia; quello che mi sembra più importante è che NE VALE LA PENA.

1) Riporta il focus sul presente e dedica qualche minuto al giorno a te per rilassare la mente e per osservare le cose da un punto di vista più elevato e più consapevole.
2) Insegna a te stesso che anche i mille impegni quotidiani possono essere vissuti con coinvolgimento ma senza arrivare a farsi travolgere.
3) Insegna a te stesso che la LEGGEREZZA non ha nulla a che vedere con la superficialità.
4) Insegna a te stesso che le sfide della giornata non sono necessariamente problemi ma possono trasformarsi in OCCASIONI.
5) Insegna a te stesso che la GIOIA non può venire aggiunta dall’esterno ma va riscoperta dentro.
6) Insegna a te stesso che PIENEZZA e FELICITA’ dipendono da quanto sei disposto ad amare te stesso e ogni attimo di questa meravigliosa vita.

7) Insegna alla tua componente umana che sei un essere meraviglioso, nato dall’amore, nell’amore e MANIFESTAZIONE FISICA DELL’AMORE, quell’amore che è un tuo diritto di nascita.

Amore e Luce a te.

– Marco Fincato –

 

 

 

 

www.liberodivolare.com/calendario

Il sole è oltre le nuvole

Il sole è oltre le nuvole

Ci sono giorni in cui mi chiedo come mai le nuvole riescano a coprire il sole così velocemente e così efficacemente. Sono quei giorni in cui dimentico deliberatamente che il mio sole interiore si può nascondere solo con il mio permesso.
Sono quei giorni in cui tutto sembra più difficile, e magari proprio ieri avevo tutto chiaro e il sole brillava forte!

Però so anche che non può durare in eterno e che a un certo punto arriva il momento di soffiare via quelle nuvole.

Non farti abbattere dalle prime difficoltà che incontri, e nemmeno dalle seconde, dalle terze…e nemmeno quando tutto sembra remare contro!
Lo so cosa stai pensando: “Si fa presto a scrivere, ma quando stai passando quello che sto passando io, le parole non bastano!”

Ognuno di noi è in cammino, ognuno di noi sta sperimentando la vita con le sue gioie, la sua pienezza ma anche le sue difficoltà.
Quello che ho imparato è che abbiamo delle inestimabili risorse che spesso sottovalutiamo.

Spesso accettiamo (o subiamo) situazioni che ci mettono alla prova molto più duramente di quanto farebbe il nostro impegno per cambiarle.
Ma la nostra mente NON PUO’ CREARE CIO’ CHE NON CONOSCE O IMMAGINA e ci suggerisce la sua unica soluzione: Rimanere nella strada vecchia anziché osarne una nuova per il semplice fatto che è terrorizzata dal lasciare ciò che è noto e abituale per avventurarsi nell’ignoto.
E questo schema viene riproposto continuamente a prescindere dalla sofferenza che stiamo vivendo: per la mente è una condizione NOTA, e pertanto, SICURA.

Scegliendo di assumerti la responsabilità della tua vita, puoi anche scegliere di focalizzare dove vuoi arrivare e di non rammaricarti se la strada non è quella che avevi previsto: l’Universo ti porterà alla meta sfruttando le difficoltà per insegnarti qualcosa che ti servirà lungo la strada stessa!

E’ proprio così: GRANDI CRISI PORTANO GRANDI CAMBIAMENTI e possiamo scegliere di trasformare ogni difficoltà in occasione per realizzare la nostra felicità quanto prima.

Questo è il mio augurio di oggi per te.

La svolta è dietro l’angolo, si può fare! <3

“Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilita’ di cambiarle.”
Denis Waitley

Amore e luce.

Marco Fincato

 

 

 

 

Grazie. Grazie. Grazie.

Grazie. Grazie. Grazie.

Quando ti sembra che la vita sia ingenerosa, guarda la mano con cui tieni il mouse e chiediti se effettivamente lo è.
Prova a ringraziare per tutto ciò che continui a dare per scontato, a partire dalla colazione che hai fatto o dal monitor che stai guardando seduto su una sedia e con un tetto sulla testa.
Dai un’occhiata ai tuoi vestiti, ai tuoi capelli, alle tue mani e cerca uno specchio per dirti quanto ti ami e quanto sei grato per la vita e per gli occhi che ti stanno permettendo di guardare il tuo splendido volto.

E’ questa gratitudine che ti cambierà la vita.
E’ questa gratitudine che ti farà notare le moltissime fortune che, nonostante tutto, hai e stai vivendo.E’ questa gratitudine che ti farà smettere di guardare se fuori c’è il sole o piove perché porterà gradualmente la tua attenzione al respiro che stai facendo..e ti farà notare che il successivo non è scontato e che merita un ringraziamento tutto speciale


Grazie per ogni nuova, splendida giornata.
Grazie per tutte le meravigliose anime che attraversano la mia strada.
Grazie per questa pagina che vi porta da me.
Grazie per la mia esistenza così piena e imprevedibile.
Grazie per questo cuore che continua imperterrito a battere e a farmi emozionare per ogni piccola cosa che mi accade.
Grazie per ciò che ho e, soprattutto, per ciò che è in arrivo nella mia realtà.

GRAZIE.

– Marco Fincato –

 

 

 

 

 

Dovere o Piacere?

Spesso mi sento stanco già a metà giornata e in alcuni casi addirittura non avrei voglia di alzarmi dal letto se penso a quello che mi aspetta quel giorno!
E’ una condizione che mi appesantisce ogni volta che devo occuparmi di qualcosa di cui farei tranquillamente a meno.

Conosciamo tutti questa sensazione di peso e non sempre è facile alleggerirla perché, diciamoci la verità, le giornate sono piene di doveri!!
D’altro canto ce lo insegnano fin da bambini: prima il dovere e poi il piacere.

Mi sono chiesto più volte come alleggerire la pressione derivante dai doveri prima di arrivare al punto di voler scappare in un’isola deserta.. ed ho capito una cosa molto importante: l’energia di un “DEVO” è molto, molto diversa da quella di uno “SCELGO”.

Se DEVO fare qualcosa, non ho scelta ma sono obbligato a comportarmi di conseguenza; e questo è fortemente condizionante, limitante già alla base. La soluzione, quindi non è legata al mandare tutto a quel paese ed eliminare qualsiasi dovere ma trasformare l’obbligo in una scelta.

1) Per fare questo è importante comprendere come mai sei obbligato a fare quella data cosa e farti la domanda fondamentale: PERCHE’ DEVO FARLA?
2) Dopo esserti risposto, fai a te stesso una nuova domanda: PERCHE’ HO SCELTO DI FARLA?
Sembra banale ma è importantissimo ricordare a te stesso che quello che adesso è un obbligo, è nato da una precisa scelta!
3) SPOSTA IL FOCUS SULL’OBIETTIVO E SUL PERCHE’ VUOI FARE QUELLA DATA COSA: può metterti in condizione di trasformare all’istante il Dovere in una Scelta e di ritrovare addirittura l’entusiasmo e la voglia di farla perché hai di nuovo chiaro l’obiettivo e il suo fine ultimo.
LA BUONA NOTIZIA è che anche solo seguendo questi tre passaggi avrai alleggerito molto il peso dei doveri che ti vincolano e al tempo stesso, avrai maggior consapevolezza dei tuoi obiettivi e delle tue priorità, mettendoti in condizione, eventualmente, di aggiustare il tiro e portare la tua vita nella direzione che desideri!
Ti auguro di non dimenticare mai dove stai andando e che finché sei qui, sei sempre in tempo per arrivarci se segui la tua magnifica luce <3

Amore e Luce a te.

– Marco Fincato –

https://www.liberodivolare.com/sedute-individuali

(Per ritrovare la tua luce <3)

Sei molto di più di ciò che fai!

Sei molto di più di ciò che fai!

La vita di ognuno di noi è talmente piena che sempre più spesso sembra un susseguirsi di impegni e scadenze.

Siamo genitori, figli, amici, compagni, impiegati, insegnanti, avvocati, musicisti, poliziotti, cuochi, confidenti, ricchi, poveri…una infinita lista di ruoli, di caratteristiche, di diverse condizioni che ci assorbono al punto che ci identifichiamo totalmente in essi!

Se ti chiedessi chi sei, molto probabilmente inizieresti ad elencarmi proprio la tua lista di ruoli. E non ci sarebbe nulla di male a dire il vero.

Il problema nasce nel momento in cui permettiamo alla nostra mente di giudicare il nostro valore in base a come svolgiamo quei ruoli.

Un genitore perfetto, un figlio modello, un insegnante capace, un tecnico risoluto… Abbiamo sempre in mente l’immagine perfetta alla quale tendere e quando capita che ci discostiamo da quell’idea di perfezione socialmente prestabilita, iniziano ad affiorare frustrazione e sensazioni di presunta inadeguatezza.

Questo accade quando dimentichiamo che la nostra essenza è molto, molto di più. Accade quando non ci accorgiamo di essere perfetti anche quando commettiamo un errore.
Sei un essere meraviglioso ed è ora che insegni alla tua mente a smettere di giudicare te stesso sulla base dei risultati nei ruoli che ricopri!
Insegna alla tua mente che ognuno di noi fa del suo meglio nel momento in cui si trova e che pienezza e soddisfazione non dipendono da quanto ti avvicini a idee precostituite di perfezione!
La tua perfezione risiede nella tua unicità, nel tuo unico e speciale modo di pensare ed agire. La tua perfezione è proprio nel tuo essere come sei!!!
Quando inizierai ad accettarti ed amarti per come sei, la tua splendida luce si espanderà in ogni tuo ruolo, in ogni ambito della tua esistenza e le persone che ti circondano la rifletteranno di conseguenza!
Non è mai troppo tardi per iniziare a volare, ma siamo noi a dover fare quel salto, siamo noi ad avere il dovere di amarci per ciò che siamo, al di là di quanto siamo o meno aderenti ad immagini irraggiungibili di perfezione.
SEI AMORE. SEI PERFETTO.

Iniza a crederci, manca solo questo.

Amore e luce a te ❤️

– Marco Fincato –