Video: Portare energia a qualcosa la rinforza!

Video: Portare energia a qualcosa la rinforza!

Quando porti l’attenzione su qualcosa, stai inconsapevolmente dandole energia e l’Universo risponde con la stessa frequenza.
Detto e ripetuto tante volte proprio perché è un punto fondamentale per aprire le porte all’abbondanza: sposta l’attenzione da ciò che non ti fa stare bene a quello che di buono hai già.
Insegna alla mente che portare energia ai problemi, li accresce.
Quindi, ancora e ancora, non dare per scontato il bello che sei e che hai.
Focalizzati su queste cose anziché su quelle negative e imponi alla tua mente di collaborare, perché, ripeto: sia se puoi risolverlo, sia se non puoi farlo…perché ci pensi di continuo??
Guarda il mio video qui in basso..due minuti dedicati a te 🙂

Amore e luce

– Marco Fincato –

 

 

 

Per colpa di chi?

Quante volte ti sei sentito in colpa per aver disatteso una aspettativa?
Un dovere, una richiesta, un lavoro non portato a termine, una promessa, un comportamento..qualsiasi sia la causa, la risposta più abituale è stata il senso di colpa.
Spesso associato a rabbia, frustrazione, senso di inadeguatezza, fallimento o delusione, il senso di colpa ha sempre lo stesso effetto: punirsi più o meno consapevolmente per quanto accaduto.

Indipendentemente dalla sua origine, il senso di colpa ci impedisce di vivere appieno l’esperienza presente perché mantiene il nostro focus sul passato, su quanto accaduto anziché proiettarci nella soluzione.

Nasce dall’abitudine mentale di giudicare tutto e tutti. Nasce dalla doppia esigenza di trovare una causa e di cercare una assoluzione attraverso una pena.
Il guaio è che la punizione la diamo a noi stessi!

La prima conseguenza è che l’oggetto della colpa resta assolutamente invariato perché nel nostro crogiolarci nella colpa, restiamo essenzialmente immobili.
La seconda conseguenza è che la nostra autostima scende ogni volta più in basso perché ci mette nella doppia condizione di colpevoli ma anche di vittime del nostro implacabile giudizio.
La buona notizia è che abbiamo il potere di scardinare questa malsana e infruttuosa abitudine!

1) Trasforma nella tua mente il concetto di colpa con quello di corresponsabilità: il fluire degli avvenimenti non dipende tutto da te. Per quanto ti credi onnipotente, ogni anima sceglie il suo percorso al di là del tuo intervento e molto probabilmente le cose sarebbero andate esattamente nello stesso modo!

2) Insegna alla tua mente che ogni anima fa del suo meglio nel momento in cui si trova: qualsiasi cosa tu presumi di aver commesso, hai fatto quel che potevi in quel dato frangente, e anche gli altri coinvolti hanno fatto lo stesso! Con i ‘se’ e con i ‘ma’, non si va da nessuna parte e se è andata così, significa che ci rimboccheremo le maniche anziché piangerci addosso.

3) Abituati alla differenza fra ASSOLUZIONE e PERDONO: sono due concetti molto diversi tra loro. Il perdono (per te stesso o altri), è espressione di AMORE PURO. Significa comprendere che te stesso e ognuno di noi è degno di voltar pagina e di ricevere amore, anche se le nostre strade non si incroceranno più.

Ricorda: le cose vanno avanti attraverso l’AZIONE, non attraverso la COMMISERAZIONE.
Alzati e mostra la tua luce anziché ripetere all’infinito le stesse dinamiche per poi sentirti in colpa e lasciare tutto com’è.
SE CI TIENI DAVVERO, finché sei qui, puoi compiere un’azione che bilanci quella pesante e inutile vibrazione di colpa.
Non è mai troppo tardi per amarsi e per amare. Mai.

Amore e luce

– Marco Fincato –

Dovere o Piacere?

Spesso mi sento stanco già a metà giornata e in alcuni casi addirittura non avrei voglia di alzarmi dal letto se penso a quello che mi aspetta quel giorno!
E’ una condizione che mi appesantisce ogni volta che devo occuparmi di qualcosa di cui farei tranquillamente a meno.

Conosciamo tutti questa sensazione di peso e non sempre è facile alleggerirla perché, diciamoci la verità, le giornate sono piene di doveri!!
D’altro canto ce lo insegnano fin da bambini: prima il dovere e poi il piacere.

Mi sono chiesto più volte come alleggerire la pressione derivante dai doveri prima di arrivare al punto di voler scappare in un’isola deserta.. ed ho capito una cosa molto importante: l’energia di un “DEVO” è molto, molto diversa da quella di uno “SCELGO”.

Se DEVO fare qualcosa, non ho scelta ma sono obbligato a comportarmi di conseguenza; e questo è fortemente condizionante, limitante già alla base. La soluzione, quindi non è legata al mandare tutto a quel paese ed eliminare qualsiasi dovere ma trasformare l’obbligo in una scelta.

1) Per fare questo è importante comprendere come mai sei obbligato a fare quella data cosa e farti la domanda fondamentale: PERCHE’ DEVO FARLA?
2) Dopo esserti risposto, fai a te stesso una nuova domanda: PERCHE’ HO SCELTO DI FARLA?
Sembra banale ma è importantissimo ricordare a te stesso che quello che adesso è un obbligo, è nato da una precisa scelta!
3) SPOSTA IL FOCUS SULL’OBIETTIVO E SUL PERCHE’ VUOI FARE QUELLA DATA COSA: può metterti in condizione di trasformare all’istante il Dovere in una Scelta e di ritrovare addirittura l’entusiasmo e la voglia di farla perché hai di nuovo chiaro l’obiettivo e il suo fine ultimo.
LA BUONA NOTIZIA è che anche solo seguendo questi tre passaggi avrai alleggerito molto il peso dei doveri che ti vincolano e al tempo stesso, avrai maggior consapevolezza dei tuoi obiettivi e delle tue priorità, mettendoti in condizione, eventualmente, di aggiustare il tiro e portare la tua vita nella direzione che desideri!
Ti auguro di non dimenticare mai dove stai andando e che finché sei qui, sei sempre in tempo per arrivarci se segui la tua magnifica luce <3

Amore e Luce a te.

– Marco Fincato –

https://www.liberodivolare.com/sedute.html

(Per ritrovare la tua luce <3)

Sei meraviglioso ma lo dimentichi spesso!

Sei meraviglioso ma lo dimentichi spesso!

“Ciò che entra nella nostra vita è quello che ha avuto il nostro permesso di farlo.”

Un’affermazione forte, a volte difficile da accettare perché nessuno di noi ha consapevolmente deciso di aprire la porta a cirostanze spesso lontane da gioia e abbondanza!
Nessuno, a parte rari casi, decide conspevolmente di soffrire o di vivere situazioni così difficili da affrontare! E allora perché continuano ad arrivare nella nostra vita così frequentemente?

Uno dei principali motivi è che senza accorgercene lasciamo che le nostre emozioni siano spesso legate a paure, risentimenti, giudizi della mente, sensi di colpa..e la lista potrebbe durare a lungo!
Questo genere di sensazioni e di ‘vibrazioni’ ci impediscono troppo spesso di riconoscere la nostra luce, di accogliere la nostra essenza e diffondere amore.
Un altro motivo è che siamo abituati a cercare la causa di ogni male all’esterno, negli altri, nel colpevole di turno: così facendo in realtà continuiamo involontariamente a focalizzarci sul problema anziché sulla sua soluzione, appesantendo ulteriormente la nostra energia e nutrendo la situazione difficile dandole ulteriore forza.
La buona notizia è che DECIDERE DI STAR BENE E’ UNA NOSTRA SCELTA e possiamo evitare di farla dipendere dal benestare di altri!

Ci sono tecniche molto semplici ed efficaci (mi vengono in mente VirtualMind e ThetaHealing o semplici meditazioni guidate come ‘Sei Meravigioso‘ per esempio) per agire sul nostro spazio energetico e rinforzare molto la nostra luce.

Ma intanto, pur non avendo ancora imparato VirtualMind o ThetaHealing, voglio mostrarti alcuni semplici passi alla portata di tutti, attraverso cui si può fare molto per migliorare la tua realtà ed aprire finalmente la porta a una vita più felice!
Non conta quanto la mente lo ritenga difficile e non conta quanto tempo ci voglia; quello che mi sembra più importante è che NE VALE LA PENA.

1) Riporta il focus sul presente e dedica qualche minuto al giorno a te stesso per chiudere gli occhi e rilassare la mente, per osservare le cose da un punto di vista più elevato e più consapevole.
2) Insegna a te stesso che anche i mille impegni quotidiani possono essere vissuti con coinvolgimento ma senza arrivare a farsi travolgere fino a dimenticarsi di sé.
3) Insegna a te stesso che la LEGGEREZZA non ha nulla a che vedere con la superficialità.
4) Insegna a te stesso che le sfide della giornata non sono necessariamente problemi ma possono trasformarsi in OCCASIONI.
5) Insegna a te stesso che la GIOIA non può venire aggiunta dall’esterno ma va riscoperta dentro.
6) Insegna a te stesso che PIENEZZA e FELICITA’ dipendono da quanto sei disposto ad amare te stesso e ogni attimo di questa meravigliosa vita.
7) Insegna alla tua mente e ripetilo ogni mattina davanti allo specchio che sei un essere meraviglioso, nato dall’amore, nell’amore e MANIFESTAZIONE FISICA DELL’AMORE, quell’amore che è un tuo diritto di nascita.

Rilasciando rancori, rabbia, paure e rimpianti apriremo la porta ad una realtà diversa: una realtà in cui l’esterno non è fatto di cose da cui difenderci o che cercano di schiacciarci; una realtà in cui interno ed esterno non esistono nemmeno.
Una realtà fatta di amore, esattamente lo stesso amore di cui sei fatto tu!

Amore e Luce a te.

– Marco Fincato –

Marco Fincato – www.liberodivolare.com