Cosa stai facendo ora per crearti una vita meravigliosa??

Trova qualche minuto per te.
Almeno qualche minuto ogni giorno.
Sei una persona importante e meriti molto, solo che se non sei il primo a crederci, chi può farlo al posto tuo?

Perché così spesso ti svaluti al punto da mettere la tua serenità in secondo piano?
Perché così spesso ti sottovaluti al punto da far dipendere la tua felicità da qualcun altro?
Perché così spesso fai dipendere il tuo benessere dalle scelte di altri?

Solitamente, quando pongo domande di questo tipo, mi viene risposto che non è questione di amor proprio ma di impegni e priorità.
Possibile che gli impegni e le mille attività con cui ci siamo riempiti la vita siano così importanti da farci dimenticare chi siamo?

Secondo me la realtà è un’altra e non ha nulla a che vedere con il tempo.

Il problema non è il tempo che impieghiamo nel sederci a una tavola apparecchiata anche se stiamo pranzando da soli e non è il tempo che dedichiamo a coltivare un interesse, a meditare o a chiamare quell’amico che non sentiamo da una vita: il problema è che stiamo letteralmente dimenticando il linguaggio delle nostre sensazioni e continuiamo a mettere in secondo piano quelle esigenze che ci rendono umani.

– Ogni singolo istante dedicato a te stesso, equivale a una attività portata a compimento mille volte meglio!
– Ogni volta che togli suoneria dal telefono e trovi dieci minuti per fermarti a guardare il cielo, stai guadagnando ore di lavoro sereno e proficuo!
– Ogni volta che ti dimentichi che ogni istante della tua giornata è il momento presente in cui puoi dare la svolta alla tua vita, rifletti sul fatto che NON ESISTE TEMPO SPRECATO QUANDO AMI TE STESSO.

Sei un essere meraviglioso e sei il primo a dovertelo ricordare <3

Amore e luce.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

https://www.liberodivolare.com/thetahealing.html

 

cuore-luce2

Le corazze, oltre a proteggere, isolano.

Non esiste ferita che non possa guarire, tutto sta nel volerlo fare e nell’utilizzare gli strumenti adatti.

Per come la vedo io, ogni ferita è il risultato e non la causa.
Tirare su muri e trincee per difenderci non è l’unica reazione possibile alle sofferenze ma è solo quella che abbiamo adottato per secoli.
Non credo sia la soluzione migliore semplicemente perché, osservando i risultati nella nostra vita, queste barriere e queste corazze hanno indebolito alla base la nostra capacità di amare e di ricevere amore: apparentemente forti grazie alle ferite, in realtà siamo solo più ‘chiusi’.

E’ ora di trovare un altro modo di reagire alle sofferenze e alle ferite: lavorare sul loro perché, sul loro significato nella nostra vita anziché sul risultato.
E’ questo il passo più importante da fare se davvero si vuol risolvere qualcosa ed è il primo barlume di consapevolezza che ci permette di SCEGLIERE COME REAGIRE prima che una ferita si trasformi in indelebile piaga.

Qualcuno ha scritto che è facile?
No.
Ma ne vale la pena.

E’ un profondo cambio di prospettiva da vittima a protagonista e questo si può fare partendo dalla voglia di scoprire qualcosa in più di noi stessi.

NON PERMETTERE AL DOLORE DI TRASFORMARTI IN QUALCUNO CHE NON SEI e non precluderti l’amore per paura di soffrire: l’amore è gioia, non sofferenza.
Se qualcosa attraversa la tua strada e lo fa ancora, e ancora, e ancora, e ancora, c’è qualcosa che vuole mostrarti, ed è riconoscendola che puoi liberartene..non chiudendoti in isolamento <3

Amore e luce

– Marco Fincato –

Firma

 

 

https://www.liberodivolare.com/thetahealing.html

 

Handsheartsts

Parola d’ordine: incondizionato.

Hai mai provato il piacere che deriva dal donare qualcosa?
Penso di si.
Ma il senso di appagamento che proviene dal farlo per puro piacere di farlo lo conosci? Lo ricordi ancora?

Amare quando non è Natale, quando non è un compleanno o una festa comandata è qualcosa che abbiamo dentro ma che non tutti sperimentano abitualmente.
Scegliere di lasciare che i secondi fini restino secondi fino a farli scomparire del tutto è il primo ingrediente della felicità ed è il punto di partenza per allinearsi alla pienezza della vita.

Purtroppo questo splendido concetto è stato manipolato ad arte nel tempo e viene ormai spesso travisato con un invito a dimenticarsi di sé per dedicarsi agli altri. Viene spesso identificata la gratuità con la rinuncia a ricevere, ma non credo proprio che sia questo il senso: INCONDIZIONATO significa semplicemente ‘senza condizioni’, per amore, con totale accettazione e rispetto del prossimo e di sé stresso.
Si, perché possiamo anche amare incondizionatamente noi stessi, ed è proprio questo amor proprio di fondo che può permetterci di amare anche gli altri!

Significa che lasciando andare l’attaccamento al risultato, l’attaccamento alla contropartita, è finalmente possibile sperimentare la meraviglia e la potenza del vivere nell’amore, l’energia più grande e pura che esista.
Creare, interagire, relazionarsi, dare per il piacere di farlo, per il gusto di diffondere benessere e gioia intorno a noi.

A proposito: l’Universo non vede l’ora di inondarci di amore incondizionato a sua volta IN OGNI SUA FORMA E MANIFESTAZIONE…proprio nel momento in cui non ce lo aspettiamo come necessità e come bisogno.

Perché non inizi tu proprio in questo momento?

Buona Giornata e amore incondizionato.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

Amore incondizionato

Io scelgo l’amore incondizionato, io scelgo di volare.

Alle volte rischio di farmi travolgere dalle splendide parole che leggo su post bellissimi ..e alla mia piccola mente piacciono molto le splendide parole!
Parole che mi ammaliano parlandomi di un potenziale illimitato in attesa di essere tirato fuori.
Parole studiate una ad una per portarmi nell’unica direzione già stabilita da chi le ha scritte.
Rischio di perdermi fra le parole e i link messi lì apposta per farmi scoprire cosa devo acquistare per raggiungere quel potenziale che viene chiamato più e più volte ‘successo’.Allora chiudo gli occhi e mi rendo conto che il ThetaHealing mi ha insegnato una delle cose più belle del mondo: discernere fra ciò che viene dal cuore e ciò che viene dalla mente e quindi riconoscere ciò che mi fa star bene e ciò che mi fa star male per poi trasformare quella parte di me che sta attirando ciò che mi fa star male.

Cosa mi fa star bene?
Cosa mi fa star male?

Sto così imparando a considerare il più importante indicatore del mio successo: la GIOIA che ci metto e la GIOIA che provoca negli altri.
E’ un salto quantico essenziale per toccare il cielo con un dito.

E’ qualcosa che la maggior parte dei venditori di felicità non sanno nemmeno cosa significhi; ma non perché non conoscano la gioia o non ne provino: semplicemente perché ormai sono talmente presi dall’ascoltare la loro mente parlare di successo che credono sia un sinonimo del termine ‘felicità’.

Per toccare il cielo con un dito non servono ricette e nessuna bacchetta magica.

Per toccare il cielo con un dito basta iniziare ad ascoltare ciò che ci fa bene e ciò che ci fa male.
Per toccare il cielo con un dito bisogna permettere all’amore di entrare e di fluire attraverso ogni cellula del nostro corpo e in ogni attimo della nostra vita e quando lo fai, inizi a brillare di una luce talmente intensa che nessuna strategia-marketing-ammaliatrice può lontanamente eguagliare.

Il tuo amore incondizionato scatena una quantità incredibile di energia e l’universo non può far altro che rimandarla come uno specchio, inondandoti a sua volta di amore incondizionato sotto ogni forma possibile.

E L’UNIVERSO CONOSCE MOLTE PIU’ FORME DI QUELLE CHE IMMAGINA LA MENTE E, SE LO LASCI FARE, NON BADERA’ A SPESE NEL RIEMPIRTI DI FELICITA’.

Sto quindi imparando che una cosa sola conta se vuoi davvero volare: si chiama AMORE INCONDIZIONATO e non ha alcun senso cercarlo in altre persone o situazioni perché è già dentro di noi che si sbraccia dalla mattina alla sera per essere riconosciuto e tirato fuori… cosa aspettiamo??

Amore e luce a te.

– Marco Fincato –

Firma

 

 

https://www.liberodivolare.com/thetahealing.html

 

manopetali